Pubblicato in 29 April 2019

Reserve Bank of India (RBI)

Qual è la Reserve Bank of India (RBI)?

La Reserve Bank of India (RBI) è la banca centrale dell’India, che è stato istituito il 1 ° aprile 1935, sotto la Reserve Bank of India Act. La Reserve Bank of India utilizza la politica monetaria per creare stabilità finanziaria in India, ed ha il compito di regolamentare i sistemi valutari e di credito del paese.

Comprendere la Reserve Bank of India (RBI)

A Mumbai, la Banca centrale indiana serve il mercato finanziario in molti modi . La banca fissa il tasso di prestito interbancario overnight. La Mumbai Interbank Offer Rate ( MIBOR ) funge da punto di riferimento per gli strumenti finanziari di tasso di interesse legati in India.

Lo scopo principale della Banca centrale indiana è quello di esercitare la vigilanza consolidata del settore finanziario in India, che si compone di banche commerciali, istituzioni finanziarie e società di finanza non bancarie. Le iniziative adottate dalla Banca centrale indiana comprendono ristrutturazione ispezioni bancarie, che istituisce un controllo fuori sede di banche e istituzioni finanziarie, e il rafforzamento del ruolo dei revisori

In primo luogo, la RBI formula, implementa e controlla la politica monetaria dell’India. L’obiettivo di gestione della banca è quello di mantenere la stabilità dei prezzi e garantire che il credito sta scorrendo per settori economici produttivi. La Banca centrale indiana gestisce anche tutti i cambi ai sensi della legge del 1999. Foreign Exchange Management Questo atto permette al RBI per facilitare commercio estero e pagamenti per promuovere lo sviluppo e la salute del mercato dei cambi in India.

La RBI agisce come regolatore e supervisore del sistema finanziario globale. Questo inietta la fiducia del pubblico nel sistema finanziario nazionale, protegge i tassi di interesse, e fornisce alternative bancari positivi al pubblico. Infine, la Banca centrale indiana funge da emittente di moneta nazionale. Per l’India, questo significa che la valuta si sia rilasciato o distrutto a seconda della sua forma per la circolazione di corrente. Questo fornisce al pubblico indiano con un offerta di moneta in forma di banconote e monete affidabili, un problema persistente in India. Nel 2018 la Banca centrale indiana ha vietato l’uso di valute virtuali da parte delle agenzie finanziarie e le banche che da essa disciplinati.

Takeaways chiave

  • La Reserve Bank of India (RBI) è la banca centrale dell’India,
  • La RBI è stato originariamente creato come un ente privato nel 1935, ma è stata nazionalizzata nel 1949.
  • Lo scopo principale della Banca centrale indiana è quello di esercitare la vigilanza consolidata del settore finanziario in India, che si compone di banche commerciali, istituzioni finanziarie e società di finanza non bancarie.

Storia della RBI

La RBI è stato originariamente creato come un ente privato, ma è stata nazionalizzata nel 1949. La banca riserva è governata da un consiglio centrale di amministrazione nominati dal governo nazionale. Il governo ha sempre nominato amministratori della RBI, e questo è stato il caso, poiché la banca è diventato interamente di proprietà del governo indiano, come indicato dalla Reserve Bank of India Act. Amministratori sono nominati per un periodo di quattro anni.

Secondo il suo sito web, l’obiettivo attuale della RBI è quello di continuare la sua maggiore vigilanza degli istituti finanziari, mentre si occupano di questioni legali relative alla frode bancaria e contabile consolidata e il tentativo di creare un modello di rating di vigilanza per le sue banche.