Pubblicato in 24 May 2019

Tasso di disoccupazione

Che cosa è Tasso di disoccupazione

Il tasso di disoccupazione è la quota di forza lavoro che è senza lavoro, espresso in percentuale. Si tratta di un indicatore di ritardo , il che significa che generalmente aumenta o diminuisce a seguito di mutate condizioni economiche, piuttosto che anticipare. Quando l’economia è in pessime condizioni e posti di lavoro sono scarse, il tasso di disoccupazione può essere previsto in aumento. Quando l’economia è in crescita ad un tasso sano e posti di lavoro sono relativamente abbondanti, ci si può aspettare a cadere. 

Negli Stati Uniti, il tasso di U3 o U3, che il Bureau of Labor Statistics (BLS) rilasci come parte della sua relazione situazione occupazionale mensile, è il tasso nazionale più comunemente citato. E non è l’unico a disposizione metrica, tuttavia, e riceve critiche per dare l’impressione che il mercato del lavoro è più sana di misure alternative indicherebbero. Per questo motivo alcuni osservatori preferiscono monitorare il più completo tasso U6 (vedi sotto).

Calcolo del tasso di disoccupazione

Il tasso di disoccupazione ufficiale è conosciuto come U3. Esso definisce i disoccupati come coloro che sono disposti e disponibili al lavoro, e che hanno attivamente cercato lavoro nelle ultime quattro settimane. Quelli con lavori temporanei, part-time o full-time sono considerati occupati, come lo sono coloro che svolgono almeno 15 ore di lavoro familiare non retribuito.

Per calcolare il tasso di disoccupazione, il numero di disoccupati è diviso per il numero di persone nella forza lavoro, che consiste di tutte le persone occupati e disoccupati. Il rapporto è espresso in percentuale.

Tasso di disoccupazione (destagionalizzato)

Molte persone che vorrebbero lavorare ma non può (a causa di una disabilità, per esempio), o hanno scoraggiarsi dopo cerca di lavoro senza successo, non sono considerati disoccupati con questo sistema; dal momento che non sono impiegati o, essi sono classificati come di fuori della forza lavoro. I critici vedono questo approccio come dipingere un quadro roseo ingiustificato della forza lavoro. U3 è anche criticato per fare alcuna distinzione tra gli occupati temporanei, part-time e full-time, anche nei casi in cui part-time o precari preferiscono lavorare a tempo pieno, ma non può a causa delle condizioni del mercato del lavoro.

Il tasso di disoccupazione è  destagionalizzati  per tenere conto di variazioni prevedibili, come ad esempio l’assunzione in più durante le vacanze. La BLS prevede inoltre il tasso non aggiustato:

non regolato

Misure alternative

In risposta alle preoccupazioni che il tasso ufficiale non trasmettere appieno la salute del mercato del lavoro, la BLS pubblica cinque misure alternative: U1, U2, U4, U5 e U6. Anche se questi sono spesso indicati come disoccupazione (U6 in particolare è spesso chiamato il tasso di disoccupazione “reale”), U3 è tecnicamente l’unico disoccupazione. Gli altri sono misure di “sottoutilizzo del lavoro.“ 

U1

Le persone che sono disoccupati per 15 settimane o più a lungo, espressi come percentuale della forza lavoro.

U2

Le persone che hanno perso il posto di lavoro, o di cui posti di lavoro temporanei è conclusa, come percentuale della forza lavoro. 

U4

I disoccupati, più lavoratori scoraggiati, in percentuale delle forze di lavoro (più lavoratori scoraggiati).

lavoratori scoraggiati sono coloro che sono disponibili a lavorare e vorrei un lavoro, ma hanno rinunciato attivamente alla ricerca di uno. Questa categoria comprende le persone che si sentono non hanno qualifiche o di formazione necessari, che credono non c’è lavoro disponibili nel loro campo, o che si sentono sono troppo giovani o vecchi per trovare lavoro. Coloro che si sentono in grado di trovare lavoro a causa di discriminazioni cadere anche in questa categoria. Si noti che il denominatore - normalmente forza lavoro - è regolato per includere i lavoratori scoraggiati, che non sono tecnicamente parte della forza lavoro.

U5

I disoccupati, oltre a coloro che sono marginalmente attaccati alla forza lavoro, in percentuale delle forze di lavoro (più il marginalmente in allegato).

Le persone che sono marginalmente attaccati alla forza lavoro comprendono lavoratori scoraggiati e chiunque altro che vorrebbero un lavoro e ha cercato uno negli ultimi 12 mesi, ma hanno rinunciato a cercare attivamente. Come con U4, il denominatore è ampliato per includere il marginalmente attaccato, che non sono tecnicamente parte della forza lavoro.

U6

I disoccupati, più le persone che sono marginalmente attaccati alla forza lavoro, oltre a coloro che sono impiegati part-time per motivi economici, in percentuale delle forze di lavoro (più marginalmente allegata).

Questa metrica è la BLS’ più completo. In aggiunta alle categorie incluse nel U5, esso rappresenta per le persone che sono state costrette ad accontentarsi di lavoro a tempo parziale, anche se vogliono lavorare a tempo pieno. Questa categoria è spesso definito come “sottoccupati”, anche se questa etichetta include discutibilmente lavoratori a tempo pieno che sono troppo qualificati per il loro lavoro. Il denominatore di questo rapporto è uguale a U5.

Tassi di disoccupazione (destagionalizzato)

Come vengono raccolti i dati di disoccupazione?

Ufficiali statistiche sull’occupazione degli Stati Uniti sono prodotti dalla BLS, un’agenzia all’interno del  Dipartimento del Lavoro . Ogni mese il Census Bureau, parte del  Dipartimento del Commercio , dirige l’  attuale indagine sulla popolazione  utilizzando un campione di circa 60.000 famiglie, o circa 110.000 individui. L’indagine raccoglie i dati su individui in queste famiglie da razza, etnia, età, anzianità e di genere, i quali - insieme con la geografia - aggiunge sfumatura ai dati sull’occupazione. Il campione viene ruotato in modo che il 75% delle famiglie sono costanti di mese in mese e il 50% sono di anno in anno. Le interviste sono condotte in-persona o per telefono.

L’indagine esclude gli individui di età inferiore ai 16 e quelli che si trovano nelle Forze Armate (da qui i riferimenti alla “forza lavoro civile”). La gente in istituti penitenziari, strutture sanitarie mentali e altre istituzioni simili sono anche esclusi. Gli intervistatori chiedono una serie di domande per determinare lo stato di occupazione, ma non si chiedono se gli intervistati sono impiegati o disoccupati. Né gli intervistatori stessi assegnare lo stato di occupazione; registrano le risposte per il BLS da analizzare. Gli intervistatori anche raccogliere informazioni per l’industria, occupazione, reddito medio, appartenenza sindacale, nonché - per i disoccupati - se chiudere o sono stati dimessi (licenziati o licenziati). 

Dove trovare il tasso di disoccupazione

Il tasso di disoccupazione è riportato il primo Venerdì di ogni mese per il mese precedente. Il rapporto attuale e passate edizioni sono disponibili tramite il sito web BLS. Gli utenti possono generare e scaricare le tabelle che mostra una delle misure del mercato del lavoro sopra indicate per un intervallo di date specificato.

01:39

Tasso di disoccupazione