Pubblicato in 13 June 2019

Volatilità implicita vs volatilità storica: le differenze principali

Volatilità implicita vs volatilità storica: una panoramica

La volatilità è un parametro che misura l’ampiezza della variazione dei prezzi in un titolo. In generale, maggiore è la volatilità e, di conseguenza, il rischio-maggiore sarà la ricompensa. Se la volatilità è bassa, il premio è basso pure. Prima di fare un mestiere, è generalmente una buona idea sapere come prezzo di un titolo cambierà e quanto velocemente lo farà.

In un commercio opzioni, entrambe le parti della transazione fanno una scommessa sulla volatilità del titolo sottostante. Anche se ci sono diversi modi per misurare la volatilità, commercianti di opzioni in genere funzionano con due metriche: La volatilità implicita e volatilità storica. conti volatilità implicita per le aspettative per la volatilità futura, che sono espressi in premi opzioni, mentre le misure di volatilità storiche passate gamme di negoziazione dei titoli sottostanti e gli indici.

La combinazione di questi parametri ha un’influenza diretta sui prezzi delle opzioni , in particolare, la componente dei premi indicato come valore di tempo, che spesso oscilla con il grado di volatilità. Periodi in cui queste misurazioni indicano elevata volatilità generalmente tendono a beneficiare opzioni venditori, mentre basse letture volatilità beneficiano gli acquirenti.

Qui di seguito, abbiamo delineato quello che ogni metrica è e alcune delle principali differenze tra i due.

Volatilità implicita

La volatilità implicita, noto anche come la volatilità proiettata, è uno dei parametri più importanti per commercianti di opzioni. Come suggerisce il nome, permette loro di fare una determinazione di quanto sia volatile, il mercato andrà avanti. Questo concetto dà anche agli operatori un modo per calcolare la probabilità. Un punto importante da notare è che non dovrebbe essere considerata la scienza, in modo che non fornisce una previsione di come il mercato si muoverà in futuro.

A differenza di volatilità storica, volatilità implicita deriva dal prezzo di un’opzione, e rappresenta la sua volatilità in futuro. Perché è implicito, operatori economici non possono utilizzare le prestazioni passato come un indicatore della performance futura. Al contrario, essi devono valutare il potenziale della opzione nel mercato.

Gli investitori e gli operatori possono utilizzare volatilità implicita per contratti di opzione di prezzo.

Misurando notevoli squilibri nella domanda e dell’offerta , volatilità implicita rappresenta le fluttuazioni previsti di un titolo sottostante o indice oltre un determinato periodo di tempo. Premi opzioni sono direttamente correlati con queste aspettative, aumento di prezzo quando una domanda o eccesso di offerta è evidente e calo in periodi di equilibrio.

Il livello della domanda e dell’offerta, che spinge metriche volatilità implicita, può essere influenzata da una varietà di fattori che vanno da eventi a livello di mercato per le notizie relative direttamente ad una singola azienda. Per esempio, se molti analisti di Wall Street fanno previsioni tre giorni prima di un rapporto trimestrale guadagni che un’azienda si guadagni sonoramente battere attesi, i premi di volatilità e opzioni implicite potrebbe aumentare notevolmente nei pochi giorni che precedono il rapporto. Una volta che i guadagni sono riportati, la volatilità implicita è probabile che il declino in assenza di un evento successivo per stimolare la domanda e la volatilità.

volatilità storica

Anche denominato volatilità statistica, volatilità storica misura le fluttuazioni dei titoli sottostanti misurando le variazioni di prezzo per periodi di tempo predeterminati. E ‘il meno diffuso metrica rispetto alla volatilità implicita, perché non è lungimirante.

Quando v’è un aumento della volatilità storica, il prezzo di un titolo anche muoversi più rispetto al normale. In questo momento, ci si aspetta che qualcosa o è cambiato. Se la volatilità storica è in diminuzione, d’altra parte, significa che ogni incertezza è stata eliminata, quindi le cose tornare al modo in cui erano.

Questo calcolo può essere basato su intraday cambiamenti, ma spesso misura i movimenti basati sul cambiamento da un prezzo di chiusura a quella successiva. A seconda della durata prevista del commercio opzioni, volatilità storica può essere misurato con incrementi che vanno da 10 a 180 giorni di negoziazione.

Confrontando le variazioni percentuali su periodi di tempo più lunghi, gli investitori possono ottenere informazioni sui valori relativi alle strutture di tempo previsto della loro opzioni compravendite. Ad esempio, se la volatilità storica media è del 25% oltre 180 giorni e la lettura per i precedenti 10 giorni è del 45%, un titolo è scambiato con una volatilità più elevata del normale. Perché le misure storiche di volatilità metriche ultimi, commercianti di opzioni tendono a combinare i dati con volatilità implicita, che effettua le letture previsionali sui premi di opzioni al momento del commercio.

Takeaways chiave

  • Implicita o volatilità attesa è una lungimirante metrico utilizzato dai commercianti di opzioni per il calcolo delle probabilità.
  • volatilità implicita, come suggerisce il nome, utilizza domanda e dell’offerta, e rappresenta le fluttuazioni previsti di un titolo sottostante o indice oltre un determinato periodo di tempo.
  • Con volatilità storica, i commercianti utilizzano passato gamme di negoziazione dei titoli sottostanti e gli indici per calcolare le variazioni di prezzo.
  • I calcoli per volatilità storica sono generalmente basate sul passaggio da un prezzo di chiusura a quella successiva. 

considerazioni speciali

Nel rapporto tra questi due parametri, la lettura storica di volatilità serve come linea di base , mentre le fluttuazioni della volatilità implicita definiscono i valori relativi dei premi opzioni. Quando i due misure rappresentano valori simili, premi opzioni sono generalmente considerati essere abbastanza valutate sulla base di norme storiche. Opzioni commercianti cercano le deviazioni da questo stato di equilibrio per approfittare di premi opzioni sopravvalutati o sottovalutati.

Per esempio, quando la volatilità implicita è significativamente superiore rispetto ai livelli medi storici, i premi opzioni si presume essere sopravvalutato. premi più elevati rispetto alla media spostano il vantaggio alle opzioni scrittori, che possono vendere per aprire posizioni a premi gonfiati indicativi di elevati livelli di volatilità implicita. In queste circostanze, l’obiettivo è quello di chiudere le posizioni con profitto la volatilità regredisce a livelli medi e il valore dei premi opzioni declina. Usando questa strategia, i commercianti intendono vendere alto e comprare basso.

Opzioni acquirenti, d’altra parte, hanno un vantaggio quando la volatilità implicita è sostanzialmente inferiore rispetto ai livelli di volatilità storica, indicando i premi sottovalutati. In questa situazione, un ritorno di livelli di volatilità alla media linea di base può portare a premi più elevati quando i proprietari opzioni vendono a chiudere le posizioni, seguendo l’obiettivo di trading standard comprare basso e vendere alto.