Pubblicato in 12 March 2019

Taiwan Semi Avverte: guerra commerciale sarebbe male di Apple

Taiwan Semiconductor ( TSM ), uno dei (di Apple Inc. AAPL ) più grandi fornitori di componenti iPhone, ha espresso preoccupazione per l’impatto di una guerra commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina avrebbe avuto sul business.

Durante un’intervista con The Australian Financial Review, Morris Chang, fondatore e uscendo presidente di Taiwan Semiconductor, ha detto che il potenziale per una  guerra commerciale  è una nuova sfida per l’azienda e qualcosa che non ha affrontato in passato, ma che i suoi successori avrà fare i conti con. “Che cosa possono fare? Non lo so “, ha detto Chang.

Taiwan Semiconductor rende i chip del processore fondamentali per l’iPhone. E mentre si è prodotto principalmente in una fabbrica in Taiwan, Chang è preoccupata che otterrà costoso per il telefono mobile globale della catena di approvvigionamento se il presidente Donald Trump impone dazi  sui prodotti cinesi e la Cina reagisce in natura. “La Cina fa un sacco di assemblaggio del prodotto finale, in modo che il disputa commerciale Usa-Cina può avere un impatto anche noi”, ha detto il dirigente. Il rapporto osserva che quasi la metà di Taiwan Semiconductor Manufacturing di $ 33 miliardi di euro di fatturato annuo è da smartphone. (Vedi anche: Come TSMC fa i soldi . )

Trump tariffe Preoccupazione tech

All’inizio di quest’anno, Trump ha proposto tasse sull’alluminio importato e acciaio e ha detto che la Casa Bianca è stata l’identificazione miliardi di dollari delle tariffe potrebbe pacca sulla Cina. Che ha spinto preoccupazioni per una guerra commerciale globale e l’impatto che avrebbe sulla Cina, così come le società statunitensi tech. Entrambi i paesi hanno avuto colloqui di due giorni la settimana scorsa, con la CNN riporta che la Cina ha detto che il progresso è stato fatto con gli Stati Uniti sul commercio, ma che le due parti sono ancora distanti su determinate questioni. I due paesi si è conclusa la due giorni di colloqui di accettare di mantenere comunicazioni aperte. Per ridurre il divario commercio tra gli Stati Uniti e la Cina, gli Stati Uniti sta cercando di tagliare lo squilibrio commerciale da $ 200 miliardi, ha riferito il Wall Street Journal. Gli Stati Uniti anche cercato nel corso dei negoziati commerciali per la Cina per ridurre le tariffe sui prodotti americani importati e una promessa da parte del governo cinese che non reagire con tariffe supplementari. (Guarda anche:TD Ameritrade: questioni commerciali non sono scomparse ).

Se gli Stati Uniti schiaffi nuove tariffe sui prodotti elettronici provenienti dalla Cina, che farà aumentare il costo delle parti di spedizione verso gli Stati Uniti, che potrebbe avere un impatto la catena di approvvigionamento e mettere i fornitori Apple con strutture grande produzione al di fuori della Cina il più grande rischio, Sam Kao, di Yuanta Securities ha detto nella relazione. Eppure, molti analisti pensano di Apple uscirà indenne data la sua abilità nel passato di spostare la produzione per soddisfare le sue esigenze.