Pubblicato in 13 May 2019

Quali industrie sono le più colpite dalla guerra commerciale con la Cina?

Il 10 maggio, gli Stati Uniti passeggiato tariffe sulle merci cinesi del valore di $ 200 miliardi di dollari da 10% al 25%, mettendo a repentaglio un accordo commerciale attualmente in corso di negoziato tra i due Paesi. Il governo cinese ha promesso di prendere “contromisure necessarie.”

L’ S & P 500 e il Dow Jones Industrial Average scivolato oltre il 2% la scorsa settimana in mezzo a tensioni commerciali. Il tecnico incentrato Nasdaq 100 era anche peggio colpo ed è sceso del 3,3%. Futures indicato un inizio difficile il Lunedi come preoccupazioni per quanto rappresaglia della Cina sarà simile è cresciuto.

Se una guerra commerciale in piena regola tra i due paesi diventa una realtà, è probabile che alcune industrie saranno colpiti più duramente di altri. Qui di seguito, esamineremo alcune sfere che possono essere più sensibili a questo effetto.

Vetture

Uno dei più grandi zone colpite da tensioni commerciali è l’industria automobilistica degli Stati Uniti . L’anno scorso la Cina ha aumentato le tariffe sulle automobili made in Usa che entrano nel paese dal 15% al 40% in rappresaglia alle tariffe degli Stati Uniti. Mentre i consumatori cinesi per lo più acquistano veicoli prodotti localmente, case automobilistiche statunitensi, come Tesla Inc. ( TSLA ), sopportare il peso di tensioni commerciali. La casa automobilistica elettrica prima ha aumentato il prezzo delle sue vetture Model S e modello X di $ 20.000 in luglio dopo un nuovo round di tariffe commerciali, e quindi tagliato i prezzi e ha deciso di assorbire la differenza. La Cina ha dato sospeso gli ulteriori tariffe del 25% sui veicoli americani e parti di auto come un gesto di buona volontà. Se le tensioni dovrebbero divampare ancora una volta, tuttavia, ci si può aspettare che la Cina ha colpito l’industria automobilistica con un altro giro di tariffe.

La Cina sta anche alla base della complessa filiera automobilistica globale, il che significa che i produttori degli Stati Uniti spendono di più su parti provenienti dalla Cina, quando sono tassati ad un tasso superiore. “Le tariffe e quote sulle automobili e parti automobilistiche non rafforzare l’economia degli Stati Uniti o di farci case automobilistiche e fornitori più competitivi nel mercato globale”, ha dichiarato Carla Bailo, Center for Automotive Research CEO e Presidente. “I prezzi aumenteranno per i consumatori americani - anche se comprano un veicolo US-built -. A causa della quota di parti importate contenuti utilizzati nella produzione degli Stati Uniti”

Tech

Produttori di chip e produttori di elettronica che dipendono sulla Cina per le vendite, come NVIDIA Corp. ( NVDA ), Micron Technology ( MU ) e Intel Corp. ( INTC ), sono visti come particolarmente vulnerabile in uno scenario di guerra commerciale. “Fornitori di semiconduttori hanno relativamente alta ‘ship-to’ l’esposizione dei ricavi in Cina,” Quinn Bolton,  analista senior di semiconduttori a Needham, ha detto in una nota riportata sul da CNBC . “Questa elevata esposizione verso la Cina mette settore dei semiconduttori a maggior rischio per l’escalation della guerra commerciale Usa-Cina rispetto a molti altri settori della tecnologia.”

Apple Inc. ( AAPL ) è stato in grado di sfuggire tariffe sui suoi telefoni Cina-assemblate finora, ma che cambierà se Trump impone dazi su tutte le importazioni cinesi come lui è in pericolo. La guerra commerciale ha già avuto un impatto sugli utili del produttore di iPhone in quanto influenzato negativamente l’economia cinese rallenta.

La tempistica potrebbe essere stata una coincidenza, ma le tensioni commerciali e le preoccupazioni circa la proprietà intellettuale e la sicurezza nazionale anche esacerbato la situazione con il gigante delle telecomunicazioni cinese Huawei. Nel mese di dicembre, di Huawei CFO Meng Wanzhou è stato arrestato in Canada con l’accusa di frode relative al presunto utilizzo di una società di comodo per aggirare le sanzioni degli Stati Uniti con l’Iran. Il Dipartimento di Giustizia anche accusato di aver rubato Huawei segreti commerciali dal suo partner americano, T-Mobile. Huawei è una società molto importante per la Cina, e Trump ha fatto poco per fugare i timori che era una pedina in una battaglia politica quando ha detto a Reuters che avrebbe intervenire nel caso se dovesse significare una migliore accordo commerciale per gli Stati Uniti.

Se la lotta per il predominio tecnologico e la guerra commerciale degenerare, la Cina potrebbe decidere di vendicarsi con tariffe o paralizzare le aziende americane con altre tattiche. “Importazioni della Cina dagli Stati Uniti non sono abbastanza grandi per abbinare Trump tariffe dollaro per dollaro, ma il paese ha altre leve potrebbe utilizzare, come l’imposizione di nuove tasse e aggiunto regolamento sulla società statunitensi, rallentando le approvazioni affare, o incoraggiando i cittadini a boicottare prodotti americani “, ha detto un Bloomberg relazione dello scorso anno.

agricoltura

La Cina è il quarto più grande mercato di esportazione agricola per gli Stati Uniti. Le esportazioni totali di prodotti agricoli verso la Cina sono ammontate a $ 9,3 miliardi nel 2018, secondo il Rappresentante per il Commercio degli Stati Uniti d’ America .

Mentre le tensioni commerciali hanno ebbed e scorreva, tuttavia, una parola d’ordine chiave è stata la soia. Tradizionalmente, la Cina è stato il più grande importatore di soia degli Stati Uniti , con $ 3.1 miliardo di valore acquistato nel 2018. Altri prodotti agricoli esportati in Cina in quantità elevate includono cotone (924 milioni $), si nasconde e pelli (607 milioni di dollari), carne di maiale e salumi ($ 571 milioni), e grossolani cereali (530 milioni di dollari).

Nel 2018, i funzionari cinesi imposto una tariffa aggiunto soia degli Stati Uniti. coltivatori di soia americani sono stati messi in un vicolo cieco, con enormi scorte di prodotti che non potevano vendere. Dato che la soia sono diventati un segno della guerra commerciale tra gli Stati Uniti e la Cina, il secondo ha fatto una dimostrazione di buona fede con l’acquisto di $ 180 milioni di dollari di semi di soia dagli Stati Uniti nel mese di dicembre, ma questa è stata una frazione del multi-milioni di dollari nelle vendite agricoltori americani hanno perso quell’anno. Un altro bene commerciale sensibile è il cotone, con la Cina rivolgendosi a paesi come l’India e il Brasile per soddisfare il suo fabbisogno, invece.

Se la Cina rallenta o si ferma i suoi acquisti di prodotti agricoli statunitensi di nuovo in futuro, gli agricoltori e le industrie connesse probabilmente sentire la compressione .

C’è una fine in vista?

Non si può dire se abbiamo già assistito i punti più alti della tensione tra Stati Uniti e funzionari cinesi nella battaglia sul commercio internazionale. Se è così, le industrie di auto, tecnologia, e l’agricoltura possono avere una strada più agevole avanti. D’altra parte, se precedente ci ha insegnato qualcosa, è che nulla è certo quando si tratta di guerre commerciali. Se la controversia infuria, queste industrie potrebbero essere colpiti più duramente dai nuovi cicli di tariffe - e funzionari cinesi lo sanno.