Pubblicato in 12 March 2019

Come brevemente il FTSE in vista del Brexit Vote

Con il referendum del Regno Unito lasciare l’Unione europea ( Brexit ) in arrivo il 23 giugno, gli investitori di tutto il mondo si stanno preparando per la potenziale ricaduta mercato da un “sì”. Non solo è la sterlina britannica ha predetto a cadere, ma i mercati azionari britannico può anche prendere un colpo, come i timori di barriere commerciali, la disoccupazione e la recessione prendere piede. 

Coloro che credono che un Brexit è probabile possono posizionarsi per approfittare di un calo delle scorte britannici prendendo una posizione corta nell’indice ampio mercato per il Regno Unito  100 FTSE indice. 

Approfittando di una caduta nel FTSE 100

Il FTSE 100 Index è composto dalle 100 maggiori aziende pubbliche quotate alla Borsa di Londra per capitalizzazione di mercato. L’indice è già verso il basso per l’anno di circa il 3,5%, ed è sceso 11,25% negli ultimi dodici mesi. Eppure, un Brexit potrebbe spingere le scorte britanniche giù ancora di più. 

Coloro che cercano di trarre profitto da un calo dell’indice prenderanno una posizione corta. L’investitore medio non ha l’accesso ai mercati dei derivati, dove si può vendere allo scoperto futures su indici FTSE, vendere opzioni call o acquistare mette su l’indice. Invece, l’investitore medio può utilizzare gli ETF . (Vedi anche: Due cose ci investitori hanno bisogno di conoscere la Brexit .) 

Sul mercato azionario di Londra (potenzialmente a disposizione degli investitori statunitensi con accesso a scambi con l’estero), Deutsche Bank DB x-trackers ETF offrono un ETF Short Daily così come un ETF “super corto” che restituisce 2x l’inverso dei rendimenti dell’indice . ETFS anche offre un 3x leveraged ETF inverso sul FTSE 100, negoziabili in Borsa di Londra. 

Gli investitori degli Stati Uniti che non hanno accesso ai mercati internazionali possono osservare l’iShares MSICI Regno Unito ETF (EWU) e venderlo breve. Allo stesso modo, gli investitori americani possono guardare a vendere grandi scorte corte del Regno Unito nel FTSE 100 che hanno ADRs  quotati in borse statunitensi come HSBC (HSBC), Royal Dutch Shell (RDS.A), GlaxoSmithKline (GSK), BP (BP), Vodafone (VOD), e AstraZeneca (AZN). (Vedere anche:  Come il Brexit potrebbe influenzare gli investitori degli Stati Uniti .)

Investitori degli Stati Uniti dovrebbero prendere in considerazione il rischio di cambio durante l’assunzione di una posizione in un titolo denominato in GBP. Se non scelgono di copertura valutaria sono esposti alle fluttuazioni della valuta del titolo sottostante è denominato in. Ad esempio, se un investitori degli Stati Uniti vuole breve FTSE con un titolo GBP, sono in esecuzione il rischio di cambio e le potenziali profitti da un diminuzione del FTSE potrebbe essere ridotta se la moneta cade e sono senza copertura valutaria.

La linea di fondo

Gli investitori che credono Brexit porterà ad un mercato orso nel British FTSE 100 hanno poche opzioni di trarre profitto da un forte calo dei valori azionari negli investitori del Regno Unito britannico, o coloro che hanno accesso ai mercati internazionali possono acquistare da un certo numero di inversa e leva ETF. Quelli negli Stati Uniti senza accesso al London Stock Exchange può prendere una posizione corta in Gran Bretagna gli ETF, o brevi ADR individuali di aziende britanniche che sono rappresentati nell’indice.