Pubblicato in 12 March 2019

Facebook, Apple, Google, Big Business Leaders Urge Trump a bastone per accordo sul clima

Mentre la Casa Bianca pesa tirando fuori dell’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, gli attivisti ambientali trovare una squadra in crescita di improbabili alleati tra i più potenti corporazioni americane.

Venticinque grandi aziende attraverso le industrie, tra cui Apple Inc. ( AAPL ), Facebook Inc. ( FB ), Unilever ( UL ), Alfabeto Inc. ( GOOG ), PG & E Corp. ( PCG ) e Levi Strauss & Co.-hanno firmato una lettera che apparirà in annunci a tutta pagina nelle edizioni giovedì del New York Times, il Wall Street Journal e il New York post, sollecitando il presidente Donald Trump non per uscire l’accordo clima di Parigi.

Caro Presidente Trump, come alcune delle più grandi aziende negli Stati Uniti, vi invitiamo caldamente a tenere gli Stati Uniti nel Contratto di Parigi. pic.twitter.com/ztSXyYtRrm

- Marc Benioff (@Benioff)  1 giugno 2017

Le società band insieme

L’accordo di Parigi, noto anche come COP21, mette insieme il sostegno di 195 paesi, con solo il Nicaragua e la Siria come due più grandi holdouts-fino ad ora. Axios è stato il primo a riferire che il presidente Trump è previsto per tirare gli Stati Uniti fuori del accordo globale sul clima, come promesso durante la campagna elettorale e preso in giro in un recente Tweet.

Proprio la scorsa settimana, un consulente senior presso il vertice del G-7 , ha detto che la posizione di Trump sui cambiamenti climatici era stato in continua evoluzione. Il presidente ha fatto dichiarazioni controverse selvaggiamente a fronte di un ampio consenso scientifico che il cambiamento climatico è una delle minacce più terribili del pianeta. È andato al punto di chiamare il riscaldamento globale una “bufala” composto dai cinesi nel tentativo di rendere i produttori meno competitivi.

Supporto Dal Big Oil

La lettera del CEO, che mette in luce “quadro stabile e pratico” del accordo che genererà posti di lavoro e limitare “gli squilibri competitivi”, si presenta come un’ondata di aziende, tra cui alcune delle più grandi compagnie petrolifere del mondo, l’atrio aggressivamente a favore della transazione. Una pubblicità televisiva ha debuttato questa settimana che include le chiamate da quasi una dozzina di amministratori delegati americani che appoggiano il patto climatico.

ExxonMobil Corp. ( XOM ) CEO Darren Woods ha scritto una lettera personale a Trump all’inizio di questo mese, affermando che gli Stati Uniti è ben posizionata per competere con l’accordo in vigore in quanto significa un posto al tavolo dei negoziati al fine di garantire la parità di condizioni. Elon Musk, CEO di Tesla Motors Inc. ( TSLA ), ha minacciato di lasciare la Trump di consigli di lavoro e comitati consultivi sulla questione.

Richard Haass, presidente del Council of Foreign Relations per più di un decennio, ha risposto su Twitter ad indicare che prendendo gli Stati Uniti fuori del patto di Parigi è ingiustificato e imprudente, come segnala il paese è “non è più pronto a guidare.” (Vedi anche : incertezza economica Trump peggio di crisi del 2008. )