Pubblicato in 31 May 2019

Le tariffe stanno uccidendo Trader Mojo

principali Moves 

L’amministrazione Trump sconvolto Wall Street questa mattina, ampliando le proprie tariffarie minacce per il terzo partner commerciale degli Stati Uniti: il Messico. In una torsione controverso, l’amministrazione Trump non utilizza tali tariffe come una minaccia in una disputa commerciale, come è con la Cina. Invece, li sta usando come una clava per costringere il governo messicano ad agire contro i migranti che sono in viaggio attraverso il Messico nel loro cammino verso gli Stati Uniti.

A partire dal 10 giugno, il governo degli Stati Uniti imporre tariffe crescenti - con inizio alle 5% - su tutte le merci provenienti dal Messico. Se il governo messicano non tenga conto delle preoccupazioni in materia di immigrazione, tali tariffe potrebbero salire fino al 25% entro il mese di ottobre, dove sarebbero rimasti fino a quando le richieste dell’amministrazione sono soddisfatte.

Queste tariffe interesserà quasi $ 350 miliardi di beni provenienti dal Messico agli Stati Uniti - tutto, dai ricambi auto e avocado per strumenti medici e Modelo. I commercianti interpretano la notizia come una minaccia per la crescita economica - come nuove tariffe sarebbero aumentare i prezzi per i consumatori americani, influenzare la crescita delle imprese, e mettere un peso per l’economia degli Stati Uniti - e loro hanno risposto di conseguenza.

Il mercato azionario statunitense ha venduto fuori (vedi sotto), i rendimenti dei titoli di crateri in tutto il mondo, e il prezzo del petrolio greggio è colato a picco. Quando i commercianti si aspettano una forte crescita economica globale, tendono a spingere il prezzo del petrolio più elevato perché la crescita economica tende a portare ad un aumento della domanda di petrolio. Al contrario, quando i commercianti si aspettano rallentare la crescita economica, tendono a spingere il prezzo del petrolio più basso.

Oggi, il prezzo del petrolio ha continuato a crollare, la rottura di sotto di $ 54 per barile. movimento bearish di oggi conferma che il petrolio ha rinunciato a oltre la metà dei guadagni che ha fatto dalla sua recente minimo di $ 42.36 al barile il 24 dicembre 2018, per la sua recente massimo di $ 66.60 al barile il 23 aprile.

Il uptrending livello di supporto che è servito come supporto per le spalle del recente testa e spalle inverso modello potrebbe potenzialmente contenere il supporto di nuovo, ma non abbiamo ancora visto alcun rallentamento nella pullback.

Prestazioni di futures del petrolio greggio

S & P 500

L’indice S & P 500 ha continuato il suo declino oggi come commercianti tirato i loro soldi fuori delle scorte e si è trasferito in sicurezza di obbligazioni e altri beni di rifugio sicuro . Nessuno vuole farsi prendere piedi piatti se l’amministrazione Trump porta attraverso con la sua minaccia di imporre dazi sulle merci messicane.

Tuttavia, anche se l’indice S & P 500 è sceso oggi, ha ancora un certo numero di potenziali livelli di supporto che deve fare i conti con se sta per cadere più lontano. Il primo è a circa 2.737. Questo livello primo servito come la resistenza agli inizi di febbraio e poi come supporto ai primi di marzo. Il livello successivo è a circa 2.784. Questo livello servito come resistenza a metà gennaio prima di servire da supporto ai primi di febbraio. L’ultimo è di circa 2.628. Questo livello servito come supporto da fine ottobre 2018 attraverso primi di dicembre 2018 e poi di nuovo alla fine di gennaio. Guarda per possibili rimbalzi di sostegno a questi livelli durante le prossime settimane.

Leggi di più:

Performance dell'indice S & P 500

Indicatori di rischio - VIX

In una giornata tumultuosa come oggi, ci si aspetta di vedere l’ indice di volatilità CBOE (VIX) riprese maggiore, come i commercianti cercano di elaborare l’incertezza geopolitica che è stato iniettato nel mercato da parte di nuove minacce tariffarie messicani dell’amministrazione Trump.

Sorprendentemente, il VIX non fuori di testa. E ‘in realtà chiuso inferiore a quello che ha aperto dopo non essere riuscito a rompere al di sopra di 20 - un livello dell’indicatore rotto sopra per cinque giorni consecutivi all’inizio di maggio quando il presidente Trump ha annunciato tariffe cinesi sono stati destinati ad aumentare dal 10% al 25%.

Forse questo è un segnale che Wall Street non crede che la tariffa iniziale di 5% è in realtà sta per essere imposto sulle merci provenienti dal Messico. Dopo tutto, abbiamo visto una miriade di colpi di scena nelle trattative con l’amministrazione Trump in passato.

I commercianti odiano a spingere i prezzi delle azioni in basso a meno che non assolutamente necessario. Con 10 giorni a sinistra fino alla scadenza imposta, sembra Wall Street ha qualche speranza che le tariffe non saranno mai concretizzarsi.

Ho intenzione di essere a guardare quel livello a 20 la prossima settimana. Se può contenere, il mercato azionario ha molte più possibilità di rimbalzo.

Leggi di più:

Performance dell'indice di volatilità CBOE (VIX)

Bottom Line - Le cose potrebbero andare peggio

Mentre reazione del mercato di oggi alle minacce tariffarie dell’amministrazione Trump era certamente ribassista, che avrebbe potuto essere molto peggio. L’indice S & P 500 non ha dato troppo a terra, e il VIX non rompere attraverso la resistenza. Questi sono segni promettenti.

Vediamo come i negoziati tra gli Stati Uniti e il Messico giocare fuori durante la prossima settimana. Ci sarà probabilmente vedere il supporto presentarsi nel mercato azionario se le trattative vanno bene.

Leggi di più:

Che cosa è GlobalCoin di Facebook?

Godetevi questo articolo? Più per  la firma  alla newsletter Grafico Advisor.