Pubblicato in 12 March 2019

Perché le aziende entrano in contratti future?

Diversi tipi di aziende possono stipulare contratti futures per scopi diversi. Il motivo più comune è quello di copertura contro un certo tipo di rischio. Le aziende possono anche scambiare a termine per fini speculativi.

copertura

Le aziende possono utilizzare i contratti a termine per coprire la loro esposizione a certi tipi di rischio. Per esempio, una società di produzione di olio può utilizzare future per gestire il rischio associato alle fluttuazioni del prezzo del greggio.

Ad esempio, si supponga una compagnia petrolifera stipula un contratto per fornire 5.000 barili di petrolio in sei mesi. L’azienda ha esposizione al prezzo del petrolio che scende nel corso di tale periodo di sei mesi. Per compensare il rischio, la compagnia petrolifera può coprire con la vendita di cinque contratti di petrolio nel mese che deve essere consegnato. Ogni contratto petrolifero è di 1.000 barili. L’azienda può compensare in tutto o solo una parte del suo rischio. I contratti futures permetterà alla società di gestire il rischio e avere entrate più prevedibile. (Per la lettura correlate, vedere “ Come sono Futures utilizzati per coprire una posizione? “)

Le aziende che fanno affari a livello internazionale possono utilizzare futures su valute per compensare il loro rischio nelle fluttuazioni delle valute. Se una società è pagato in una valuta diversa da quella del paese in cui ha sede, l’azienda ha un rischio sostanziale nei fluttuazioni del valore delle due valute. L’azienda può bloccare il tasso di cambio con futures su valute.

Speculazione

Altre aziende, come gli hedge fund, possono ricorrere a contratti a termine per la speculazione . La speculazione cerca di trarre profitto dai movimenti dei prezzi dei contratti future. La leva significativo offerto da contratti futures sono attraenti a molti che cercano di speculare. (Per la lettura correlate, vedere “ Qual è la differenza tra copertura e speculazione? “)