Pubblicato in 12 March 2019

Tassa di utilizzo

Definizione di Fee Utilization

tassa di utilizzo è una tassa regolare, periodica valutati da un creditore nei confronti di un debitore. La tassa si basa sulla quantità di credito effettivamente utilizzato da un mutuatario in una linea di credito revolving o di prestito a lungo termine.

SMONTAGGIO Fee Utilization

La tassa si basa sulla quantità effettiva di fondi che viene utilizzato da una linea di credito o di prestito a lungo termine. Il mutuatario deve pagare la tassa di utilizzo, in aggiunta alle altre commissioni, come parte dei termini della linea di credito o di prestito a lungo termine. commissioni di utilizzo possono essere addebitate dagli istituti di credito, soprattutto quando i mutuatari accedono grandi porzioni del loro linea di credito o il prestito a causa delle esigenze di capitale tale attività mette sul mutuatario.

Se tutti i mutuatari usati quasi l’intero importo del saldo a loro disposizione, i creditori potrebbero essere tese a soddisfare la domanda in modo coerente. Facendo pagare le tasse di utilizzo, un creditore può creare flussi di capitali per sostenere le loro operazioni, ma anche di dare i mutuatari un incentivo a ridurre o eliminare le loro eccezionali saldi, al fine di evitare di pagare questi costi.

Come Commissioni di utilizzo di applicazione dei

I termini di una tassa di utilizzo può variare di prestatore ed il tipo di credito o il prestito in uso. Ad esempio, una clausola di pagamento utilizzo può richiedere al mutuatario di pagare un importo in base alla media somma residua aggregato se questo saldo è maggiore di una certa percentuale della media giornaliera del totale impegno.

Alcune clausole impostare la soglia per il saldo al 33,3 per cento del totale impegno, altri possono impostarlo al 50 per cento al lordo di commissioni di utilizzo sono attivati. commissioni di utilizzo può anche essere imputata al saldo indipendentemente dalla percentuale rispetto alla piena portata della linea di credito o il prestito.

Il pagamento può essere annuale, ma la tassa potrebbe essere sulla base di una valutazione trimestrale o addirittura quotidiana delle consistenze. La quota può essere calcolata addebitando il mutuatario per un intervallo dichiarato che il saldo era più grande di una soglia predefinita rispetto alla intera linea di credito. Quindi, se un mutuatario ha una linea di $ 2 milioni di credito con una clausola di pagamento l’utilizzo con una soglia del 50 per cento, e per tre giorni il saldo ha superato $ 1 milione, avrebbero dovere una tassa di utilizzo in base a quel periodo. Se il saldo è rimasto al di sotto di tale soglia, il mutuatario potrebbe non dovere un canone di utilizzo, almeno in quel stessa velocità.