Pubblicato in 12 March 2019

Che cosa è una nazione BRIC?

BRIC è un acronimo per le economie combinate di Brasile, Russia, India e Cina . Le economie di queste quattro nazioni sono chiamati collettivamente “BRIC”, “i paesi BRIC”, “le economie BRIC” o la “Big Four”. I paesi che attualmente rappresentano circa il 25% delle terre emerse del mondo e il 40% della sua popolazione. Economista Jim O’Neill, presidente di Goldman Sachs Asset Management, ha introdotto l’acronimo nel suo documento del 2001, “BRIC economiche Costruire meglio globali.” Il documento ha sottolineato l’importanza del BRIC e la crescita di questi mercati emergenti .

Carta di O’Neill ha teorizzato che l’India e la Cina crescerà per diventare fornitori leader mondiali di beni e servizi, realizzati rispettivamente, e il Brasile e la Russia diventerà dominante materie prime fornitori. Inoltre, O’Neill ipotizzato che entro il 2050, le economie combinate di BRIC dovrebbero superare quelle dei paesi più ricchi attuali del mondo.

Va notato che O’Neill raggruppato queste nazioni insieme perché hanno il potenziale per formare un blocco economico influente, non perché essi rappresentano un’alleanza politica o un’associazione di scambio formale. Le nazioni, tuttavia, si sono incontrati in un vertice relazioni internazionali ogni anno dal 2009. Le prime due conferenze sono stati indicati come il Summit 2009 e il 2010 BRIC vertice BRIC. Nel 2010, il Sudafrica è stata ufficialmente ammessa come nazione BRIC a seguito di un invito da parte della Cina e le altre nazioni BRIC, rendendo l’acronimo BRICS corrente, per  il Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa . Di conseguenza, a partire dal 2011, la conferenza annuale è stato indicato come il vertice BRICS.

(Per la lettura correlate, vedere: Capire il rischio nei paesi BRIC .)